Agosto: aperto per ferie

La nostra estate si sta confermando decisamente intensa…

A metà luglio Sindom è stato operato: le sue condizioni non hanno permesso l’intervento previsto e i cardiochirurghi hanno dovuto seguire il piano “B” che però non ha risolto la situazione. Così, con lui si naviga a vista e speriamo che l’operazione possa regalargli almeno un po’ di vita normale e serena. Il piccolino è comunque reattivo e partecipa con interesse a quello che succede intorno a lui. Alla visita di controllo della settimana scorsa, i medici hanno preferito trattenerlo in ospedale per ulteriori esami e trovare il dosaggio ottimale dei farmaci. Ora è a casa e forse trascorrerà qualche giorno di vacanza in montagna.

Liandro è una forza della natura: non sta fermo un attimo! La visita di controllo di controllo ha confermato le sue buone condizioni e ha permesso di escludere il secondo intervento ipotizzato per settembre. Una bellissima notizia! Ottenuto l’ok dai medici, si è trasferito al mare con la sua famiglia italiana. Già ce lo immaginiamo a divertirsi e nuotare…

Manuela diventa sempre più bella e la sua voce si è fatta più forte ora che la ferita non le fa male (chi l’ha assistita in ospedale ricorda di certo la fatica a comprendere i suoi bisbigli!). Vive al 100% la vita della famiglia di accoglienza e si diletta in cucina alternando piatti africani (spezzatino al burro di arachidi) a piatti italiani (è diventata una pizzaiola con i controfiocchi). Anche lei è tornata in ospedale per un controllo: il suo cuore continua ad essere un po’ pigro ma i medici sono fiduciosi che possa pian piano prendere un ritmo più sostenuto e raggiungere i 70-80 battiti/minuto regolamentari. Le hanno dato il “via libera” per andare in vacanza in montagna dove sta scoprendo un ambiente tutto nuovo e si cimenta in attività sportive di alto livello!

E mentre qualcuno di noi si occupa di questi tre giovani ospiti, altri già sono impegnati a preparare i documenti per l’espatrio e il ricovero dei prossimi cinque bambini in arrivo in Italia tra settembre e ottobre: tre piccoli verranno seguiti e ospitati a Verona tramite l’associazione Voci e Volti mentre 2 saranno in carico a Kibinti e operati a Bergamo.
La nostra Cecilia è rientrata da Chios e ha subito ripreso il suo posto tra le responsabili del Progetto Bambini Cardiopatici regalandoci un po’ del suo entusiasmo e dei sorrisi che ha ricevuto.

Già tutto questo basterebbe per rendere il nostro agosto “aperto per ferie”… per non farci mancare nulla, Enrica (biologa, organizzatrice del laboratorio del Centro di Trattamento Ambulatoriale a Bissau) e Erika (infettologa, tra i primi ad animare il progetto AIDS) sono tornate a Bissau. Ad aspettarle c’era Oscar: una grande rimpatriata in terra africana dopo quasi dieci anni.