CASA FAMIGLIA “SAMORÌ”

Dona Ora

La nostra Casa Famiglia “Samorì” nasce dall’esigenza di avere una struttura che ci potesse permettere di gestire in maniera ottimale le numerose attività che vengono svolte a Bissau, ovvero:

  • accoglienza di orfani e bambini abbandonati in attesa di una soluzione definitiva;
  • accoglienza dei bambini cardiopatici che necessitano di un ambiente protetto prima del viaggio in Europa, oppure come alternativa alle condizione estreme del loro villaggio o alla famiglia quando questa non è in grado di avere le attenzioni necessarie al rientro in Guinea a seguito dell’operazione;
  • ospitalità di medici, tecnici e professionisti che vengono a Bissau per la formazione del personale locale;
  • ospitalità dei volontari che offrono il loro aiuto in interventi specifici (come: installazione della rete interna di computer in clinica, revisione e calibrazione degli apparecchi di analisi  nel laboratorio…);
  • ospitalità e sistemazione logistica per Oscar e per gli operatori della nostra Associazione.

I lavori sono iniziati nel 2012 e sono terminati nel gennaio 2014. Già dal febbraio 2014 la nostra Casa Famiglia è attiva a pieno regime sostenuta dalla Fondazione Renato Grandi. Abbiamo deciso di chiamarla “Samorì”; in criolo significa “figlio desiderato” ed è così che vogliamo si senta ogni bambino affidato a noi.

La gestione è affidata al Dottor Fernando e alla moglie Alexina; vi abitano stabilmente con i figli Helena e Samorì e con le nipoti Lucy e Silvia. La loro presenza garantisce continuità e stabilità a una realtà che per proprio DNA è in costante cambiamento.
Nel loro compito sono aiutati da Njimma e Maria (a turno provvedono alle pulizie), e da Ada, (in cucina).

Mediamente la struttura accoglie 15 tra bambini e adolescenti che per periodi più o meno lunghi e per le ragioni più diverse sono affidati alla Casa “Samorì”.

fondalogo